Giulia Massini

Giulia Massini, narratrice e saggista, vince il premio Campiello Giovani Regione Marche nel 1997. Il romanzo di esordio Le voci sotto (Pendragon 2004) viene insignito del Premio Frignano opera prima nel 2005. Segue il romanzo fantastico Il posto che chiami casa (Affinità Elettive 2010), e il romanzo fantasy La terra sul filo di seta (Ladolfi 2013, poi ripubblicato in versione aggiornata da Tabula Fati nel 2019) classificatosi al secondo posto al Premio Italia 2020 nella categoria “miglior romanzo fantasy”. Il suo racconto post-apocalittico Documento anonimo è stato pubblicato sulla rivista polacca "Write The City" nel 2017. Sull’argomento della letteratura apocalittica ha pubblicato il lungo articolo Fine del mondo come fine dell’umano sul blog letterario Le parole e le cose. Nel 2018 vince il Premio Hypnos con il racconto weird La colonia, pubblicato su Hypnos 8 e, insieme a Il selezionatore, in Strane Visioni 2 (Edizioni Hypnos 2019). Il suo racconto La mia normale si è classificato secondo nella sezione inediti del premio Leggimontagna 2020.

Dai suoi studi di dottorato in Italianistica sulla letteratura per l’infanzia nasce la monografia La poetica di Rodari (Carocci 2011) e la recente partecipazione con le voci “Nonsense” e “Surrealismo” all’Enciclopedia Rodari A-Z (Electa 2021).