Maximiliano Cimatti

Maximiliano Cimatti nasce a Ravenna nel 1971. Dopo gli studi classici alterna esperienze professionali di vario genere. Le più significative sono quelle di giovane pasticcere per caso e per amore, agente marittimo inviato nei principali porti italiani ed europei e, in anni più recenti, responsabile marketing e copywriter presso un'agenzia pubblicitaria.
Nel 2013 la decisione più sofferta e più felice: cambiare vita. Ristruttura una vecchia casa nelle colline marchigiane e vi si trasferisce insieme alla compagna per vivere immerso nella natura e dedicarsi interamente alla scrittura.
È autore di racconti apparsi in varie antologie, tra cui La semantica del crimine (Fernandel). Nel 2016 vince il primo premio assoluto al concorso letterario “Luciano Pittori” di Castelplanio (AN) per racconti inediti.
Tiene lezioni di scrittura per l'agenzia letteraria Scriptorama, è cofondatore dell'innovativa fucina di nuovi scrittori fAutori.
L'uomo di Elcito è il suo primo romanzo, pubblicato nel 2017 per Meridiano Zero/Odoya edizioni.

L'uomo di Elcito

Italia, 1866.
Non tutti apprezzano i Savoia e la loro legge, pochi sono disposti a lottare per difendere la propria libertà.
Una solitaria caccia all'uomo che diventa la ricerca del senso di una vita, del destino, dei sogni.

Da nord a sud si costruisce la ferrovia che accorcerà le distanze tra i cittadini del nuovo Regno d'Italia. Ma gruppi di briganti, aiutati dalla popolazione locale che dà loro asilo, minacciano costantemente i lavori e i funzionari dello Stato.
Il sergente del Regio Esercito Anselmo Toschi viene incaricato di combattere i banditi ovunque e con ogni mezzo. Insieme ai suoi soldati setaccia paesi e campagne, vivendo il costante rischio di agguati da parte degli stessi uomini a cui dà la caccia. Tra loro il leggendario Olmo Carbonari, autore di sanguinosi omicidi e fughe rocambolesche. La sua cattura diventa per Toschi l'ossessione che lo tormenta e lo rinfranca nelle lunghe notti all'addiaccio.
Quando la squadra riceve a sorpresa il congedo, Toschi sente che la sua missione non può finire così. Ruba un cavallo e lascia la caserma di nascosto, per affrontare la sua guerra privata. Dovrà ripercorrere le orme e i nascondigli dei fuorilegge che ha catturato e fucilato, confondersi con loro, inerpicarsi per boschi e rupi, fino al paese nascosto di Elcito. Fino a confrontarsi con il senso stesso della sua vita.

Ordinabile in tutte le librerie e su:

Amazon
Ibs
Mondadori Store